Fiat soffre insieme al settore auto europeo

28 Settembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Avvio di sessione decisamente negativo per Fiat, che cede quasi un punto percentuale e mezzo a 10,94 euro, in un settore auto europeo in ginocchio dopo il crollo di Michelin sul disappunto per l’annuncio di un aumento di capitale da 1,2 mld di euro. Il Lingotto si trova inoltre al centro dell’attenzione dei media dopo che l’AD Sergio Marchionne ha smentito un interesse di Daimler per Fiat Industrial, precisando comunque che l’azienda parla è aperta al dialogo con tutti su potenziali sviluppi strategici del business. Secondo quanto riportato da MF, inoltre, Fiat e Chrysler hanno ricevuto una richiesta di pagamento di danni da parte dell’importatore greco delle vetture Chrysler Cjd Hellas per violazione di contratto. La “multa” potrebbe aggirarsi attorno ai 60 milioni di dollari. Secondo la società ateniese, spiega MF, Marchionne non poteva disdire l’accordo di distribuzione dopo l’alleanza tra Fiat e la casa statunitense.