Fiat: Giulietta Alfa Romeo si aggiudica da UIGA premio Auto Europa 2011

18 Ottobre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Battendo le francesi Citroën DS3 e Peugeot RCZ e prevalendo nell’edizione del quarto di secolo, la nuova nata dell’Alfa Romeo, Giulietta, è stata votata dai giornalisti italiani dell’automobile come la miglior macchina costruita nel Vecchio Continente nel corso degli ultimi dodici mesi. Lo si legge in una nota dell ‘Unione Italiana Giornalisti dell’Automotive (UIGA). Il premio “Auto Europa” 2011, giunto quest’anno alla venticinquesima edizione e strumento attraverso il quale i soci dell’Unione Italiana Giornalisti dell’Automotive procedono a selezionare la miglior vettura prodotta in almeno diecimila esemplari (mille per le automobili sportive) nei ventisette Paesi dell’Unione Europa fra il primo settembre e il 31 agosto dell’anno immediatamente precedente, ha una vincitrice italiana. Si tratta dell’Alfa Romeo Giulietta, il cui scrutinio ha avuto luogo in forma palese, per corrispondenza o con consegna personale della scheda di voto, nell’ambito della manifestazione “Viva L’Auto”, organizzata dal sodalizio UIGA nel fine settimana del 15, 16 e 17 ottobre. La grintosa vettura del Biscione ha collezionato complessivamente 349 voti, che le hanno consentito di vincere agevolmente la sfida con le altre quaranta finaliste di quest’anno; la piazza d’onore è stata della Citroën DS3, mentre la Peugeot RCZ ha meritato un’ideale medaglia di bronzo dopo le vittorie ottenute nel 2010 e 2007 rispettivamente con i modelli 3008 e 207; l’Alfa Romeo aveva sbaragliato già la concorrenza nel 2008 con il modello MiTo e molto prima ancora, nell’88, all’epoca della seconda edizione del premio “Auto Europa”, grazie alla 164. L’autorevole giuria giornalistica, stando alle preferenze indicate sui tagliandi di votazione, ha preferito la vincitrice essenzialmente per tre dei cinque parametri previsti: “design e aerodinamica”, “prestazioni, consumi ed emissioni” nonché “tecnologia, sicurezza e innovazione”. L’Alfa Romeo Giulietta ha infatti totalizzato 349 punti contro gli “appena” 300 della Citroën DS3, mentre molto più distaccate in classifica si sono posizionate Peugeot RCZ (125), Volvo S60 (122), BMW Serie 5 berlina (100), BMW X1 (76), Opel Meriva (74), Dacia Duster (67), Peugeot 5008 (66), Ford S-Max (64), Citroën C3 (63), Kia Sportage e Maserati GranCabrio (ex aequo a 57 punti), Abarth 500C (55), Jaguar XJ (52), Mercedes Benz SLS-AMG e Opel Astra (ex aequo a 37), Kia Venga (33), Ferrari 458 Italia (31), Škoda Yeti (25), Audi A5 Sportback (24), Mercedes Benz Classe E Cabrio e Audi A7 Sportback (ex aequo a 22), Land Rover Discovery 4 e Porsche Cayenne (ex aequo a 17), DR1 e Škoda Superb Wagon (ex aequo a 16), Hyundai ix35 (14), Renault Wind (13), Toyota Auris (12), Fiat Punto Evo (11), Nissan Navara, Renault Mégane CC e Volkswagen Touareg (ex aequo a 7), Ford Galaxy (cinque), DR2 (quattro) e Audi A8 (un voto); non hanno meritato alcun punto BMW GT5, Nissan Pathfinder, Seat Exeo e Seat Ibiza ST, che pertanto non sono entrate nella graduatoria stilata dalla UIGA.