Fiat assumera’ il controllo di Chrysler nel quarto trimestre

25 Maggio 2011, di Redazione Wall Street Italia

Torino – Fiat arrivera’ al 51% di Chrysler nel quarto trimestre e dal primo giugno di quest’anno saranno consolidati nel bilancio i conti Chrysler. Lo ha detto l’amministratore delegato del Lingotto, Sergio Marchionne, a Torino, a margine della presentazione della nuova Lancia Y alla stampa internazionale.

A chi domandava se sia in vista un’opzione per acquistare una quota del Tesoro Usa, Marchionne ha risposto: “piu’ aspettiamo, piu’ costa”. Infine a chi domandava se fosse ragionevole pensare che possano essere esercitate altre opzioni a pagamento, l’ad del Lingotto ha detto: “la possibilita’ c’e’ sempre”.

“Per Fiat portare o meno la Chrysler in Borsa ha un valore relativo – ha proseguito il manager – Il problema non e’ portare la Chrysler in Borsa, l’obiettivo del Veba (il fondo del sindacato americano) e’ monetizzare la posizione che hanno e, quindi, il fatto di quotarla e’ totalmente collegato al desiderio di convertire questa posizione di azionariato in cassa”. Ed ancora “quindi se e come succede dipende dalle condizioni di mercato e dai loro obiettivi. Non dipende – ha concluso – da noi”.

Quanto a Fabbrica Italia, l’Ad dice di non aver cambiato idea ne’ su Fabbrica Italia ne’ sugli investimenti per realizzare il progetto.