Fiat, al via la tavola rotonda con parti sociali e Governo

28 Luglio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – “Prima di avventurarci su strade che non si sa dove possano portare sarebbe opportuno andare al confronto con la Fiom e lavorare per trovare una mediazione”. Ad affermarlo Guglielmo Epifani, numero uno della Cgil prima entrare nella sede della regione Piemonte dove ad attenderlo ci sono, l’ad di Fiat, Sergio Marchionne,il ministro del lavoro Sacconi e il sindaco di Torino, Sergio Chiamparino. La tavola rotonda di oggi tra Governo, azienda e parti sociali è stata indetta per fare il punto sul Piano Fabbrica Italia. “Non occorre usare carri armati per spianare le strade. Servono meno muscoli e più consenso”. Ha detto Epifani che ha poi aggiunto : “Chiediamo lavoro, occupazione e investimenti anche in Italia da parte della Fiat.” Il leader di Ggil ha definito l’incontro odierno come necessario, soprattutto perchè i lavoratori hanno bisogno “di certezza, non possono vivere alla giornata”. Intanto, il CEO di Fiat, Sergio Marchionne e il ministro del Lavoro, Maurizio Saccon fanno il loro ingresso nella sede della Regione Piemonte da un accesso secondario per evitare i giornalisti. Il sindaco di Torino, Sergio Chiamparino che entra dall’ingresso principele non rilascia alcuna dichiarazione.