Ferrari si quoterà a New York

23 Luglio 2015, di Redazione Wall Street Italia

TORINO (WSI) – Ferrari si quoterà a New York ma la sua sede fiscale, come promesso dall’AD Sergio Marchionne, resterà in Italia, a Maranello.

Fiat Chrysler Automobiles ha depositato presso la Securities Exchange Commission (Sec) – la Consob americana – il Registration Statement Form -1 relativo alla offerta pubblica di azioni ordinarie Ferrari detenute da Fca. Lo ha fatto tramite la sua controllata New Business Netherlands N.V.(che assumerà il nome di Ferrari N.V.

Si tratta del documento normalmente richiesto negli Stati Uniti da società estere che intendono vendere azioni, per la prima volta negli Usa, attraverso una offerta pubblica. Ferrari intende presentare domanda di ammissione alla Borsa statunitense.

Il Registration Statement Form-1 depositato in Sec deve essere dichiarato efficace per poi procedere all’Ipo attraverso il prospetto informativo.

La nota di Fca ricorda che il numero di azioni oggetto dell’offerta e il relativo prezzo non sono stati ancora determinati, “fermo restando che si prevede che l’offerta non ecceda il 10% della azioni ordinarie” di Ferrari.

Ubs, BofA e Santander agiscono in qualità di joint bookrunners, Ubs riveste il ruolo di global coordinator.

(DaC)