Federconsumatori, Pasqua sotto tono per Turismo e consumi

6 Aprile 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Affermare che è stata una Pasqua molto sotto tono è francamente riduttivo – dichiarano Elio Lannutti ed Rosario Trefiletti. Infatti, queste vacanze di Pasqua hanno avuto chiari segni di quanto profonda sia la crisi nel nostro Paese. Le partenze, infatti, sono crollate, dall’analisi dell’Osservatorio Nazionale della Federconsumatori è risultato che meno del 15% della popolazione, per un totale di circa 9 milioni di italiani, si è mossa in questo periodo. Peraltro nei pochi spostamenti rilevati, risulta che i turisti hanno usufruito meno dei ristoranti, che così hanno subito una forte contrazione della clientela, -4,5%. Anche i consumi alimentari, si legge nella nota, non sono stati all’altezza dei consumi degli anni precedenti dello stesso periodo, registrando un – 9%, tranne che per le uova di Pasqua, peraltro solo a fronte di forti super sconti che ne hanno annullato gli aumenti di prezzo predeterminati, riportando a regola l’equilibrio domanda e offerta di mercato. Insomma, se ce ne fosse bisogno risulta anche da questi dati che la profonda crisi del Paese tarda ad essere superata e, non potrebbe essere diversamente poiché non si mette in campo una politica economica che possa dare fiato alla domanda di mercato, anche a fronte di incrementi continui di casse integrazioni e di disoccupazione che deprimono ulteriormente il mercato.