Fed si prepara al taglio tassi, nonostante “outlook positivo” su economia Usa

18 Luglio 2019, di Mariangela Tessa

Mentre cresce l’attesa per un taglio dei tassi di interesse Usa a fine mese, dato per scontato dal mercato, la Fed ha confermato ieri che l’economia statunitense ha continuato a espandersi negli Stati Uniti tra metà maggio e l’inizio di luglio.

E’ quanto si legge nel rapporto della Fed chiamato Beige Book, elaborato ogni sei settimane sulla base delle informazioni raccolte fino all’8 luglio nei 12 distretti in cui opera la banca centrale statunitense. Redatto in vista della riunione del 30 e 31 luglio prossimi, il rapporto indica che ci sono stati pochi cambiamenti rispetto all’edizione precedente del documento.

Anche guardando avanti, il quadro sembra orientato al bello. La banca centrale Usa ha confermato infatti che “l’outlook è generalmente positivo per i mesi a venire, con aspettative per una continua crescita modesta nonostante preoccupazioni diffuse date dal possibile impatto negativo dato dall’incertezza commerciale”, si legge nel documento che verrà usato dalla banca centrale a fine mese, quando è dato per scontato un taglio dei tassi.

E proprio sul fronte dei tassi, due giorni fa il numero uno della Federal Reserve, Jerome Powell, è tornato a dire che le “incertezze” sono aumentate e che dunque la banca centrale americana “agirà in modo appropriato” per permettere all’economia di continuare a espandersi (cosa che fa da 10 anni, un record)”. Un messaggio che gli analisti hanno letto come ulteriore conferma per le attese per un taglio dei tassi, attualmente al 2,25-2,5%, nella riunione di fine mese.