FED: IMPATTO TERRORISMO NON E’ UN PROBLEMA

23 Maggio 2002, di Redazione Wall Street Italia

Un nuovo attacco terroristico contro gli Stati Uniti avrebbe un fortissimo impatto sull’economia del Paese, in particolare sul breve termine. Pero’, come e’ successo dopo i fatti dell’11 settembre, la spesa dei consumatori Usa si riprenderebbe in fretta.

Lo ha affermato il presidente della Federal Reserve di Chicago, Michael Moskow, nel suo intervento all’American Iron and Steel Institute.

Inoltre, osserva Moskow, un nuovo attentato contro gli Usa avrebbe un impatto minore sul lungo termine rispetto agli attacchi di settembre.

Moskow ritiene che la fiducia dei consumatori Usa si manterra’ forte ma ammette che potrebbe essere intaccata da un nuovo attacco terroristico, oltre che da una crisi sui mercati finanziari e del mercato del lavoro.