FCA-PSA: maxi dividendo questa settimana, cosa succede dopo

12 Gennaio 2021, di Mariangela Tessa

FCA-PSA: maxi dividendo questa settimana, cosa succede dopo

Dopo il via libera degli azionisti di Fiat Chrysler e Psa, avvenuto la scorsa settimana, è nata ufficialmente Stellantis, quarto costruttore di auto al mondo con oltre di 8 milioni di auto vendute, alle spalle di Gm, Volkswagen e dell’alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi.

L’operazione, messa a punto in poco più di un anno, sarà perfezionata sabato 16 gennaio e creerà un gruppo che punta a essere leader nella mobilità sostenibile.

Il lunedì successivo, 18 gennaio, il titolo del gruppo Stellantis, che avrà sede in Olanda come Fca, sarà quotato alle Borse di Milano e Parigi, martedì 19 a New York.

Fca, dividendo straordinario

Ai suo azionisti Fca distribuirà mercoledì 13 gennaio un dividendo straordinario condizionato di 1,84 euro per azione ordinaria corrispondente a un totale di circa 2,9 miliardi di euro. Il dividendo non è destinato ai soci di Psa.

Lo stacco della cedola è in calendario venerdì 15 gennaio.

I numeri del nuovo gruppo

Il nuovo gruppo manterrà tutti i 15 marchi delle due società , avrà 400.000 dipendenti, oltre 180 miliardi di euro di fatturato e permetterà sinergie pari a 5 miliardi di euro all’anno senza chiusura di stabilimenti.

Il matrimonio apre ampie possibilità per la condivisione di piattaforme che permettono di costruire vetture in ogni segmento.

Per diventare leader della mobilità sostenibile l’obiettivo è l’elettrificazione con modelli 100% elettrici, ibridi e plug-in. Una strada su cui Psa si è mossa sicuramente in anticipo, anche se Fca ha recuperato, almeno in parte, il gap con il lancio della Nuova 500 elettrica realizzata su un planale che potra’ essere utilizzato anche per nuovi modelli del gruppo.

Incognite sul nuovo piano industriale

Nessuna indicazione è ancora disponibile sul piano industriale di Stellantis che, secondo indiscrezioni, dovrebbe arrivare in estate, al più tardi a settembre. Si dovrebbe, invece, conoscere prima la squadra di manager che affiancherà Tavares nella guida del nuovo gruppo, presieduto da John Elkann.

Una sola casella finora è stata occupata ed è quella della regione Americana affidata all’ad di Jeep Mike Manley. La prima priorità, come Tavares ha detto agli azionisti, sarà quella di raggiungere le sinergie di 5 miliardi di euro l’anno.