FCA: fine dell’era Marchionne, Manley è il nuovo a.d.

23 Luglio 2018, di Mariangela Tessa

Fine dell’era Marchionne in FCA. Mike Manley è il nuovo amministratore dellegato del gruppo automobilistico. Lo ha deciso il consiglio di amministrazione della società riunito questo pomeriggio a Torino per definire la successione di Sergio Marchionne, tuttora in ospedale dopo un intervento chirurgico subìto a fine giugno. Manley, 54 anni, oggi guida i marchi Jeep e Ram.

FcA ha intanto fatto sapere che le condizioni del manager sono peggiorate dopo che in settimana sono sopraggiunte complicazioni inattese durante la convalescenza post-operatoria, aggravatesi ulteriormente nelle ultime ore. Il consiglio di amministrazione di Fca – si spiega – ha deciso “di accelerare il processo di transizione per la carica di ceo in atto ormai da mesi e ha nominato Mike Manley amministratore delegato”.

Il presidente di Fca John Elkann ha commentato:

“Per tanti Sergio è stato un leader illuminato, un punto di riferimento ineguagliabile. Per me è stato una persona con cui confrontarsi e di cui fidarsi, un mentore e soprattutto un amico. Sono profondamente addolorato per le condizioni di Sergio. Si tratta di una situazione impensabile fino a poche ore fa, che lascia a tutti quanti un senso di ingiustizia. Il mio primo pensiero va a Sergio e alla sua famiglia”. Elkann ha chiesto a tutti “di comprendere l’attuale situazione, rispettando la privacy di Sergio e delle persone che gli sono più vicine”.

Marchionne, fino ad oggi presidente e ad di Ferrari, presidente di Cnh e amministratore delegato di Fca, avrebbe dovuto lasciare il gruppo il prossimo anno, nell’assemblea di Amsterdam che approverà i conti 2018, mantenendo tuttavia la guida della Ferrari.

Per quanto riguarda Ferrari, il nuovo numero uno è Louis Carey Camilleri, membro del board Ferrari mentre John Elkann assume la carica di presidente. E’ invece una donna, Suzanne Heywood, la nuova presidente di Cnh Industrial.

Sotto la guida Marchionne, durata 14 anni, il risultato netto del gruppo Fiat è passato da -1,5 mld del 2004 ai 4,4 mld del 2017 di Fca, Cnh Industrial e Ferrari. Infine, nel 2004 la capitalizzazione dell’allora gruppo Fiat era di 5,5 mld e ora, tenendo conto di tutte le società nate dagli spin off, Fca, Ferrari Industrial e Ferrari, è di circa 60 mld di euro. I ricavi sono passati dai 47 mld del 2004 del gruppo Fiat ai 141 mld del 2017 conseguiti complessivamente da Fca, Cnh Industrial e Ferrari.