FARMACI: TOSCANA FINANZIA RICERCHE MENARINI

12 Settembre 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – Firenze, 12 set – Un accordo per realizzare e co-finanziare nell’arco di un anno quattro sperimentazioni cliniche nel campo dell’oncologia, delle patologie cardiovascolari e gastrointestinali è stato sottoscritto dall’assessore toscano per il diritto alla salute Enrico Rossi e dal presidente di Menarini srl Alberto Aleotti. La firma del protocollo fa seguito alla deliberazione del 2006 con cui la Regione Toscana ha dettato indirizzi per il buon funzionamento dei comitati per la sperimentazione clinica ed ha approvato uno schema per accordi con le aziende farmaceutiche per la promozione di ricerca di qualità. Le attività di ricerca si svolgeranno secondo l’indirizzo strategico e di sistema espresso dalla Regione e dalle Università toscane e le Aziende del Servizio sanitario regionale avranno un ruolo preminente nell’ambito operativo. Dal canto suo Menarini si impegna a sostenere le attività di ricerca di alto profilo svolte nell’ambito del sistema regionale, nelle aree terapeutiche di interesse, secondo un piano concordato di sperimentazioni cliniche. “Con le aziende del settore farmaceutico – spiega l’assessore Rossi – non mancano momenti di confronto, legati alle tensioni originate dalle scelte della Finanziaria e da quella politica di contenimento della spesa farmaceutica che la Regione Toscana ha fatto propria. Ciò nonostante la scelta di costruire con le aziende, soprattutto quelle che sono fortemente presenti con insediamenti produttivi sul territorio toscano, rapporti di sistema su obiettivi comuni per lo sviluppo di una ricerca di qualità mi sembra strategica”. Nel caso Menarini, le sperimentazioni più significative sul territorio toscano riguarderanno un vaccino per il tumore dell’ovaio e un farmaco per il tumore polmonare a piccole cellule, entrambe patologie rare ma con tassi di mortalità elevatissimi.