Wall Street, il dato che potrebbe cambiare le sorti del mercato

3 Agosto 2017, di Mariangela Tessa

Cresce l’attesa per la pubblicazione odierna dell’Ism non manifatturiero di agosto, indicatore chiave per gli analisti, in grado di dare delle anticipazioni sul dato sull’occupazione atteso per domani. Il mercato si aspetta una  lettura di 56,9 punti, inferiore al dato del 57,4 del mese scorso, ma comunque sopra la soglia di 50 punti che indica una fase di espansione.

Da più di qualche esperto viene tuttavia paventato il rischio che il dato deluda le attese.

“Pensiamo  l’ISM non manifatturiero potrebbe effettivamente deludere al ribasso. E se questo dovesse verificarsi, non è escluso un nuovo sell off del dollaro che, a sua volta, potrebbe innescare vendite sull’azionario “ha detto ieri Boris Schlossberg, direttore nella divisione cambio di BK Asset Management, in un’intervista alla CNBC.

Al contrario, un risultato sopra le attese potrebbe invece consolidare i guadagni dell’azionariato e dare una spinta a quello obbligazionario.

Per  Boris Schlossberg, il dato assume in generale particolare importanza perché scatta una buona fotografia dello stato di salute di diversi settori, tra cui servizi e costruzioni.

“L’Ism servizi viaggia sopra 50 punti da un tempo abbastanza lungo, ma la questione fondamentale è se continueremo su questa stranda o ci stiamo avviando verso una fase di correzione. Questo è quello che il mercato guarderà con molta attenzione, ‘, ha aggiunto.

In realtà, l’ISM non manifatturiero indice non scende al di sotto della soglia dei 50 dal gennaio del 2010, quando la lettura si attestò a 49,60.