Facebook fa il pieno di utili, fatturato vola +72% a $2,5 miliardi

di Redazione Wall Street Italia
24 Aprile 2014 09:31

NEW YORK (WSI) – Boom di utili per Facebook, il social network fondato da Mark Zuckerberg. L’utile netto del primo trimestre del 2014 è balzato a 642 milioni di dollari, o 34 centesimi per azione, a fronte di un fatturato +72% su base annua, di $2,5 miliardi.

I risultati hanno battuto le previsioni. Il consensus di Thomson Reuters aveva previsto un attivo per azione di 24 centesimi, su un giro d’affari di $2,36 miliardi. Contestualmente, è stata resa nota la notizia delle dimissioni del direttore finanziario David Ebersman, con efficacia dal prossimo 1° primo giugno. Al suo posto subentrerà l’ex direttore finanziario di Zynga, David Wehner.

La forte crescita degli utili e del fatturato si spiega con il rialzo delle entrate pubblicitarie. Immediata la reazione del titolo, che è salito +3% circa nelle contrattazioni afterhours. Credit Suisse ha rivisto al rialzo il rating da “neutral” a “outperform”, aumentando anche il target sul prezzo da $65 a $87.

Dal canto suo, invece, Tim Seymour, responsabile investimenti presso Triogem Asset Management, ritiene che Facebook “debba fare ancora meglio”, dal momento che il titolo è scambiato a un valore pari a 85 volte e 48 volte rispettivamente il valore degli utili attuali e quelli del prossimo anno.