Faber: “l’unico modo per shortare le banche centrali è puntare sull’oro”

20 Gennaio 2015, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Marc Faber, tra i guru di Wall Street conosciuto per le sue posizioni ribassiste, ritiene che sia arrivato il momento di tornare a puntare sull’oro. Parlando in occasione della presentazione di strategia globale di Société Générale che si è tenuta a Londra, l’autore della famosa newsletter Gloom Boom Doom Report ha affermato di essere “sicuro che l’oro salirà in modo notevole (nel 2015), di qualcosa come il 30%”.

“La mia convinzione è che la grande sorpresa di quest’anno sarà il collasso della fiducia degli investitori nelle banche centrali. E quando si verifica ciò, dal momento che le banche centrali non possono essere shortate, sebbene si tratti di qualcosa che davvero mi piacerebbe fare, l’unico modo per shortarle è essere lunghi sull’oro, sull’argento e sul platino. E’ l’unico modo, ed è quello che farò”, ha detto Faber.

Ci troviamo di fronte a “mercati di asset che sono notevolmente gonfiati. I valori dell’immobiliari sono alti, i titoli azionari sono alti, i bond sono alti, i prezzi dell’arte sono alti, e i tassi di interesse e i depositi di breve periodo sono praticamente a zero – ha continuato Faber – L’unico settore che ritengono sia molto conveniente è quello dei metalli preziosi, e in particolare quello dei titoli delle società di metalli preziosi”.

In maniera specifica sull’azionario, i titoli Usa sono secondo Faber sopravvalutati, mentre i mercati emergenti potrebbero essere pronti a un’altra corsa, sebbene investire in essi all’inizio del 2015 potrebbe essere prematuro”. (Lna)

FONTE

Marketwatch