EXPORT EXTRA UE: PER L’ITALIA E’ UN BUON MOMENTO

25 Maggio 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9colonne) – Milano, 25 mag – Continuano ad essere positive le performances dell’export italiano sui mercati extra Ue, con una crescita delle esportazioni nei primi quattro mesi del 2007 del +11,3%, rispetto allo stesso periodo del 2006, grazie anche alla flessione del tasso di crescita delle importazioni, che, come rileva Assocamerestero, con un aumento del 6,4% fanno diminuire il saldo negativo della bilancia commerciale di oltre un miliardo rispetto al primo quadrimestre 2006 arrivando a -8, 2 miliardi di euro contro –9,4 dello scorso anno. Gli incrementi più consistenti si fanno registrare verso alcuni Paesi di grande interesse per l’Italia come Russia (+32,3%), paesi OPEC (+15,1%) e Cina (+12,4%). Le esportazioni verso gli Stati Uniti continuano a decrescere, con un tasso del –3,5% su base quadrimestrale, in ogni caso inferiore al –6,8% dei primi tre mesi del 2007. Negli scambi commerciali a fare da traino sono i settori dei mezzi di trasporto, elettronica e meccanica. I trasporti infatti con una forte crescita del 28,8% nei primi quattro mesi del 2007 rispetto al 3,7% dello scorso anno sono quelli che registrano i maggiori incrementi insieme all’elettronica, che cresce del 17,5% e quest’anno fa passare il saldo della bilancia commerciale del settore in positivo, e la meccanica che sale del 12,5%. L’unico comparto in frenata è l’agroalimentare, con un –0,5%.