Evasori tedeschi: trucchi per sfuggire a fisco

4 Settembre 2013, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Cittadini tedeschi evasori, nascondono i soldi sotto i vestiti o addirittura nei pannolini. E’ quanto riporta un articolo di Bloomberg, che mette in evidenza le conseguenze dei tentativi di Berlino di frenare la fuga di capitali in Svizzera.

Banche svizzere sempre più obiettivo di misure internazionali per combattere l’evasione fiscale, con la Germania che ha chiesto al settore di smettere di gestire redditi dei tedeschi che non sono stati dichiarati al fisco.

L’effetto è che o tedeschi che hanno evaso il fisco aprendo conti in Svizzera, spaventati dalla possibilità di essere scoperti, riportano i fondi a casa e li nascondono nei posti più strani.

Solo l’anno scorso, gli agenti che lavorano presso il confine con la Svizzera hanno scoperto 20 milioni di euro non dichiarati. “C’era un uomo di 72 anni, che indossava un corsetto con 150.000 di euro nascosti – ha raccontato Markus Ueckert, portavoce della dogana tedesca di Loerrach, una delle tre che confinano con la Svizzera – “In un altro caso, un uomo indossava due assorbenti per l’incontinenza con quasi 140.000 euro”.

“Una coppia di pensionati aveva nascosto i soldi nelle scarpe, e abbiamo assistito a un caso di soldi nascosti nella batteria della macchina – ha aggiunto Harald Gabele, portavoce del distretto di Singen – E’ piuttosto diffuso scoprire gente che indossa cinture segrete dove nascondono i loro averi o li nascondono nell’abbigliamento intimo”.