Eurozona: ripresa sta prendendo slancio secondo Bankitalia

27 Marzo 2015, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – È arrivato un nuovo segnale di ripresa dell’economia dell’area euro, che fa ben sperare per i prossimi dati sul Pil del primo trimestre dell’anno.

L’indice Eurocoin, elaborato dalla Banca d’Italia assieme al centro studi Cepr, è risaltio per il quarto mese di fila.

In marzo ha segnato un progresso dello 0,26%, dal +0,23% del mese precedente. Secondo quanto riporta un comunicato, il misuratore dell’attività economica nella regione ha beneficiato principalmente del miglioramento degli indici di fiducia di famiglie e imprese e del rialzo dei corsi azionari.

Si tratta del quarto mese di accelerazione di questo indicatore che punta a fornire una istantanea sulla crescita di fondo del blocco a 19, avvalendosi dello studio di più componenti per offrire prospettive con diversi mesi di anticipo rispetto ai tradizionali dati sul Pil.

La dinamica risulta coerente con le valutazioni della Bce, che da alcune settimane parla di una rafforzamento della ripresa e delle prospettive di crescita dell’area, anche a riflesso del suo stesso maxi piano di acquisti di titoli di Stato.

Allo stesso tempo il governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco, ha avvertito che il nostro paese rischia ancora di piombare in uno scenario di deflazione.

“I problemi di oggi – ha detto Visco durante la commemorazione per l’anniversario dell’omicidio del sindacalista Ezio Tarantelli per mano delle Brigate Rosse – non hanno cause molto distanti, sono sempre quelle: bassa concorrenza, problemi di servizi, illegalità, corruzione. Invece di vederli in un’alta inflazione li vediamo con un tasso di crescita regolarmente molto basso”.

(DaC)