European Business Awards: crescita piuttosto che sopravvivenza per le aziende europee

26 Agosto 2010, di Redazione Wall Street Italia

Con quattro aziende su cinque a prevedere una salutare crescita nel corso del prossimo anno, a discapito delle previsioni “da fine del mondo” formulate da molti, emerge un forte contrasto negli umori delle aziende europee. Il European Business Awards, sponsorizzato da HSBC, ha pubblicato oggi i risultati dello studioBusiness As Usual? Oltre 600 leader delle maggiori aziende europee hanno partecipato allo studio, che ha preso in esame il trend nel mondo degli affari per i prossimi 12 mesi. EUROPA: APERTA AGLI AFFARI E AFFAMATA DI CRESCITA 8 aziende su 10 prevedono una crescita nel corso dei prossimi 12 mesi Oltre la metà delle aziende prevede una crescita del 10% o più 3 su 10 prevedono una crescita di oltre il 20% SUCCESSO E CRESCITA OLTRE I CONFINI NAZIONALI Il mondo si sta rimpicciolendo – un terzo delle aziende intende approfittare dei nuovi mercati oltrefrontiera Un quinto è orientato ai mercati al di fuori della Comunità Europea 1 azienda su 3 desidera dominare il proprio settore e ha ambizioni di crescita Il 29% ritiene essenziale diversificare l’offerta di prodotti e servizi Solo il 6% delle aziende europee si concentra sul core business INVESTIMENTO CHIAVE: CAPITALE UMANO Il 58% investe nel proprio business Il 24% investe in formazione e il 39% prevede di investire nel talento aziendale preesistente L’11% in infrastrutture/ Il 18% in crescita organica Adrian Tripp, CEO di European Business Awards commenta: “Nel corso della recente recessione, le aziende sono state incoraggiate a concentrarsi solo sul core business; ciononostante, la nostra ricerca dimostra che solo il 6% delle aziende europee pianifica di seguire questo mantra nel corso del prossimo anno. Inoltre, gli investimenti nel settore personale e assuzioni sono spesso tra le prime vittime delle turbolenze economiche. Tuttavia, un quarto delle aziende prevede di investire di più nel proprio personale, e oltre la metà prevede nuove assunzioni. Con quattro aziende su cinque a prevedere una crescita robusta, il futuro delle aziende europee appare brillante”. Alan Keir, coresponsabile del settore Commercial Banking di HSBC, aggiunge: “La community delle aziende europee ha risposto alle incertezze passate cogliendo le opportunità e accettando il fatto che investimenti e crescita sono la chiave per il successo. La fame di crescita e successo, insieme al dimostrato ottimismo, è segno che le aziende europee si manterranno solide”. Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l’unico giuridicamente valido.

Angela Lovell+44-(0)[email protected]