Europa incerta cerca direzione da Wall Street

19 Agosto 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Contrastato il panorama europeo, a fine mattinata, dopo una partenza positiva ed un successivo ripiegamento. Stamane i listini azionari del Vecchio Continente, hanno aperto in rialzo, spinti dalle chiusure positive di Wall Street e Tokyo. A pesare sui mercati, soprattutto i risultati della società di costruzioni Holcim, che stanno penalizzando l’intero settore cemento di Eurolandia. Tra gli altri comparti, resistono invece i tech grazie all’outlook fornito dalla statunitense Applied Materials. In fermento le auto per la presentazione del filing alla Sec, per l’Ipo di General Motors. L’attenzione degli investitori si sposta ora sui numeri relativi alle richieste di sussidio alla disoccupazione che arriveranno nel pomeriggio oltre al superindice Usa di luglio ed al Philly Fed di agosto. Intanto sul mercato valutario, l’euro si conferma debole nei confronti del biglietto verde, dopo essere scivolato in mattinata sotto quota 1,28 dollari. Tra le altre valute resta forte lo yen. In rialzo le quotazioni del petrolio sul filo dei 76 dollari al barile. Tra le piazze finanziarie, Francoforte segna una flessione dello 0,22%, Parigi cede lo 0,20% e Zurigo arretra dello 0,31%. Sulla parità Amsterdam. Bruxelles mostra un timido incremento dello 0,07% mentre Madrid registra un progresso dello 0,57%. Limature per Londra -0,19%.