Europa: finale a sorpresa, attesa Fed

3 Novembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Chiusura a sorpresa per le principali borse europee, che a meno di un’ora dalla fine delle contrattazioni, hanno invertito rotta passando in territorio negativo. Un nervosismo motivato dalla cautela per la due giorni del Fomc. L’esecutivo stasera alle 19,15 italiane comunicherà le sue decisioni in materia di politica monetaria ma soprattutto il tanto discusso e atteso pacchetto di stimolo dell’economia. Anche il nostro mercato si è appesantito a fine seduta, trascinato al ribasso dal peggioramento del settore bancario. Clima attendista sul mercato valutario, con il corss eur/usd stabile a quota 1,40 dollari, con le scommesse su un programma di acquisto di bond da 100 mln di dollari al mese per circa sei mesi. Povera l’agenda dal fronte macroeconomico, che ha visto la pubblicazione solo di alcuni dati Usa. In particolare i nuovi ordini all’industria, cresciuti oltre le attese a settembre, così come l’Ism servizi balzato a ottobre più del previsto. Notizie confortanti sono giunte dal versante lavoro. Il dato Adp sugli occupati Usa, ha registrato un aumento a ottobre di posti di lavoro nel settore privato, superiore alle stime di consensus. Tra le piazze finanziarie, Madrid è la peggiore con una flessione dell’1,79% a 18.569,5 punti seguita da Bruxelles che perde l’1,22% a 2.663,84 punti. Giù Amsterdam in calo dello 0,87% a 339,05 punti. Tra le altre piazze europee, Parigi arretra dello 0,59% a 3.842,94 punti, Francoforte dello 0,55% a 6.617,8 punti e Zurigo dello 0,36% a 6.518,21 punti. Debole Londra che lima lo 0,15% a 5.748,97 punti. Anche gli indici di Wall Street, dopo un avvio cautamente positivo, hanno lasciato spazio alle vendite, registrando ora una frazionale discesa.