Eurolistini positivi mentre sale suspance per “earning season”

12 Luglio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Xhiusura positiva per le principali piazze del Vecchio Continente, che però abbandonano i migliori livelli toccati dopo l’avvio di Wall Street. La borsa statunitense non ha fornito grando spunti all’Europa a causa di una certa cautela in attesa dei conti di Alcoa in arrivo a mercati chiusi. In assenza di dati macro significativi i riflettori sono tutti puntati sull’entrata nel vivo della earning season statunitense, sulla quale gli investitori ripongono grandi speranze, soprattutto dopo alcune statistiche deludenti che hanno fatto a lungo parlare di double dip, ovvero di doppia caduta in recessione. Le stime sembrano essere più ambizione soprattutto per alcuni settori-chiave come quello tecnologico e finanziario, che negli ultimi tempi hanno sofferto molto la crisi dell’economia. L’euro si conferma in pausa di riflessione nei confronti del dollaro dopo i guadagni della scorsa ottava. Il cross con il biglietto verde viaggia a 1,2567 usd. In calo il petrolio con il barile sul Light Crude a 74,8 dollari in attesa di novità da Alcoa ma anche dalle scorte di greggio e le vendite al dettaglio statunitensi, in agenda per mercoledì. Londra e Amsterdam chiudono appaiate in pole position con un guadagno dello 0,66% rispettivamente a 5.167 punti e a 326 punti. In particolare la piazza londinese ha visto il balzo di BP su rumors che la vedono prossima a cedere alcuni asset per pagare i danni nel Golfo del Messico. Rialzi più contenuti per Parigi +0,37% a 3.567, Bruxelles +0,31% a 2.470, Zurigo +0,20% a 6.222 e Francoforte +0,20% a quota 6.077. Fuori dal gruppo Madrid che lascia sul terreno lo 0,68% a 10.058. La borsa spagnola non ha festeggiato con acquisti la vittoria ai mondiali di calcio delle Furie Rosse.