EUROLANDIA: IN ITALIA TRACOLLO COMMERCIALE

24 Luglio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Nei primi cinque mesi di quest’anno il saldo commerciale italiano ha subito un tracollo, a causa soprattutto della crisi del settore energetico. Il saldo import-export è infatti passato da un attivo di 7 mila 206 miliardi di lire degli stessi mesi del 1999 al passivo attuale di 2 mila 790 miliardi di lire.

L’Istat, che ha diffuso il dato, informa che a giugno il saldo commerciale è risultato negativo per mille 246 miliardi di lire, rispetto ai 2 mila 133 miliardi di attivo del giugno 1999.

Rispetto al maggio 1999, l’export è salito del 25,6%, l’import del 37,8%.