Euroborse chiudono in deciso rialzo su effetto Alcoa

13 Luglio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – La giornata borsistica europea si conclude in modo più che positivo grazie soprattutto all’euforia seguita ai conti sopra le attese di Alcoa, che oggi traina al rialzo anche l’azionario statunitense. La stagione delle trimestrali oltreoceano è dunque partita col piede giusto iniettando ottimismo tra gli investitori che sperano di bilanciare con i conti societari i deludenti dati macroeconomici diffusi ultimamente. Ultimo della lista quello sul deficit commerciale statunitense, che ha evidenziato un aumento a sopresa del gap. In secondo piano la decelerazione dello Zew tedesco oltre le aspettative e il declassamento del Portogallo deciso da Moody’s, peraltro più che atteso, mentre restano sullo sfondo le attese per l’esito degli stress test sulle banche in arrivo il prossimo 23 luglio. I volumi sono ridotti un po’ per il clima vacanziero ma anche per il prevalere di una certa cautela soprattutto tra i “piccoli” investitori. Torna la voglia di euro nel pomeriggio, con la moneta unica che balza nei confronti del biglietto verde portandosi a 1,2729 dollari. In forte apprezzamento anche il petrolio con il barile sul Light Crude a 77,2 dollari. Oggi l’International Energy Agency (IEA) ha stimato che la domanda globale di petrolio salirà nel 2011 di circa l’1,5%, ad un ritmo inferiore rispetto a quanto previsto per il 2010. Tra i principali eurolistini Amsterdam chiude con un balzo del 2,2% a 333 punti, seguita da Londra +2,01% a 5.271, Madrid +2% a 10.259, Parigi +1,96% a 3.637, Francoforte +1,87% a 6.191, Bruxelles +1,86% a 2.516. Fanalino di coda Zurigo che si accontenta di un +0,91% a 6.285.