Euro sfonda gli 1,39 usd dopo mercato lavoro Usa

8 Ottobre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Balza in alto la divisa di eurolandia nei confronti del biglietto verde, sul calo maggiore del previsto degli occupati non agricoli americani relativi al mese di settembre (-95mila unità), specie per quanto riguarda il settore pubblico. Il tasso di disoccupazione resta al 9,6%. La moneta unica europea si è immediatamente rafforzata spingendosi oltre la soglia degli 1,39 dollari, con un massimo intraday a 1,3962. Le preoccupazioni sulla lentezza della ripresa del mercato del lavoro, provoca tensioni in merito alla forza del recupero dell’economia a stelle e strisce, affossando di conseguenza il biglietto verde. Il cross usd/yen è scivolato sotto la soglia degli 82 mentre quello gbp/usd è salito a 1,592.