Ethereum gas fee ai massimi dopo il lancio del metaverso di BAYC

4 Maggio 2022, di Gianmarco Carriol

Sabato sera, Yuga Labs, i creatori del Bored Ape Yacht Club (BAYC) hanno lanciato la loro tanto atteso “Otherside” un mint NFT di terreni nel metaverso su blockchain Ethereum.

Sebbene il team abbia dichiarato che stavano adottando misure per “ammorbidire drasticamente il potenziale di un massiccia rialzo delle gas fee” prima del lancio, il minting ha finito per causare il più grande picco di gas nella storia di Ethereum, inviando il prezzo medio giornaliero del gas a oltre 800 GWEI. In totale, durante il mint sono stati spesi oltre $150 milioni in tasse sul gas.

Gianmarco Carriol | Wall Street Italia

Per capire perché i prezzi del gas sono aumentati così tanto, è importante prima capire come funziona il mercato del gas di Ethereum.

Panoramica del gas di Ethereum

Il gas è essenzialmente una misura dello sforzo computazionale necessario per eseguire un’operazione su Ethereum. Operazioni più complesse richiedono più gas per essere eseguite, mentre transazioni relativamente semplici come il trasferimento di un singolo token richiedono meno gas. Le commissioni del gas sono pagate in ETH e sono denominate in GWEI. GWEI è solo una denominazione più piccola di ETH, simile a come un penny è una denominazione più piccola di un dollaro (un GWEI vale 0,000000001 ETH).

Gli operatori di Ethereum stabiliscono in modo efficace il prezzo massimo del gas che sono disposti a pagare ogni volta che inviano una transazione. Il prezzo del gas determina esclusivamente l’importo che l’utente paga per unità di gas utilizzata e non modifica la quantità di gas necessaria per eseguire la transazione. Questo è simile all’idea di pagare il gas per alimentare un’auto: la quantità di gas necessaria per andare dal punto A al punto B rimane costante, ma il prezzo del gas può variare a causa delle condizioni del mercato.

Allora perché un utente dovrebbe scegliere di pagare un prezzo elevato del gas quando potrebbe scegliere di pagare il minimo? In breve, l’impostazione di un prezzo del gas più elevato di solito porta a una conferma della transazione più rapida.

Immagina una fermata dell’autobus con migliaia di persone in attesa di prendere il prossimo autobus. Un nuovo autobus si ferma ogni 15 minuti, ma ogni autobus ha solo 50 posti, quindi i posti sull’autobus vengono venduti all’asta al miglior offerente.

Ad esempio, se ci fossero almeno 50 persone disposte a pagare $1.000 per salire sull’autobus, il prezzo del biglietto sarebbe di almeno $1.000. Se le persone fossero al massimo disposte a pagare $10, il prezzo sarebbe $10 o meno. Ma se avessi solo $10 e ci fossero centinaia di persone disposte a pagare $1.000, dovresti aspettare un po’ prima di poterti permettere di salire su un autobus.

Questa è una versione semplificata di come funzionano i prezzi del gas di Ethereum. I blocchi di Ethereum vengono estratti all’incirca ogni 15 secondi. Ogni blocco di Ethereum ha una dimensione massima (un limite di block gas), che limita la quantità di transazioni che possono essere incluse. Quando si estrae un nuovo blocco, i minatori devono specificare quali transazioni includere. Quindi i minatori danno naturalmente la priorità alle transazioni con i prezzi del gas più alti poiché guadagneranno di più se queste transazioni sono incluse.

L’invio di una transazione con un prezzo del gas relativamente alto renderà più probabile che i minatori la includano nel blocco successivo poiché sono incentivati ​​a includere le transazioni con il prezzo del gas più alto. Ma non vi è alcuna garanzia che sarà incluso. Se c’è un certo numero di utenti disposti a pagare prezzi del gas ancora più alti, la transazione non verrà confermata fino a un blocco successivo.

Questi principi economici di base possono essere rappresentati da una familiare curva domanda/offerta.

Nell’agosto 2021 l’EIP-1559 è stato ufficialmente unito, il che ha aggiornato il meccanismo delle commissioni di transazione di Ethereum. A seguito dell’EIP-1559, le commissioni sono ora composte da una “commissione di base”, necessaria per includere una transazione in un blocco, e una “commissione prioritaria”, che è essenzialmente una mancia volontaria. Mentre la tariffa prioritaria viene pagata ai minatori, la tariffa base viene “bruciata”, il che significa che viene rimossa dalla fornitura per sempre.

Le tariffe di base EIP-1559 sono determinate algoritmicamente in base alla domanda di spazio in blocchi. Introducendo una tariffa determinata dal protocollo, EIP-1559 fornisce una migliore prevedibilità della tariffa e aiuta a prevenire spese eccessive. Tuttavia, se la domanda di spazio in blocchi aumenta improvvisamente, il meccanismo delle commissioni può tornare temporaneamente a un’asta al primo prezzo, in cui gli operatori competono tramite commissioni prioritarie (ovvero suggerimenti per i minatori). Inoltre, è importante notare che mentre l’EIP-1559 potrebbe aver contribuito a smussare la volatilità delle commissioni, un meccanismo di commissioni migliore non risolve le commissioni costantemente elevate, il che è un problema di scalabilità.

Un’errata gestione ha fatto salire i prezzi

Alcuni fattori diversi hanno portato al massiccio picco di gas fee; innanzitutto, lo smart contract utilizzato durante il mint non era ottimizzato per l’efficienza del gas. Le sole ottimizzazioni avrebbero potuto potenzialmente far risparmiare decine di milioni di dollari di commissioni di transazione.

Ma in secondo luogo, il mint aveva un difetto: Yuga Labs fissava un prezzo per ogni mint di 305 ApeCoin (APE) invece di progettare un meccanismo che lasciasse al mercato decidere il prezzo equo. Anche se Yuga Labs ha implementato KYC e ha limitato la prima ondata di minting a 2 NFT per indirizzo, la domanda ha comunque superato l’offerta, il che significava che non tutti coloro che volevano partecipare sarebbero stati in grado di farlo. Per questo motivo, i partecipanti al mercato hanno gareggiato utilizzando il prezzo del gas, cercando di superarsi a vicenda e mettersi in prima fila per acquistare terreni prima che la fornitura si esaurisse. Di conseguenza, la commissione di transazione media è salita rapidamente a oltre 2 ETH dopo l’inizio del minting.

Utilizzo dei layer 2 (L2)

Il lancio di Otherside ha posto un enorme stress su Ethereum e ha spinto la blokchain al limite. Ma nonostante alcune affermazioni secondo cui il mint abbia “rotto Ethereum” o “spento le luci”, la rete non si è mai effettivamente interrotta. Anche al culmine della guerra del gas era ancora possibile portare a termine le transazioni, anche se a costi esorbitanti.

Ma detto questo, la maggior parte delle altre attività è diminuita durante la zecca di Otherside. Il numero di scambi Uniswap in alcuni pool durante il minting, è sceso praticamente a zero poiché è diventato proibitivo utilizzare la blockchain. Con alcune modifiche alla meccanica di minting, la guerra del gas poteva essere limitata.

Oltre a una migliore progettazione dei meccanismi, le soluzioni Ethereum Layer 2 (L2) come Optimism, Arbitrum, StarkNet e Immutable X stanno rapidamente costruendo modi per rendere Ethereum più scalabile e condurre vendite NFT con commissioni inferiori.