Equita, opportunità sulle mid cap e i 10 “campioni italiani”

17 Ottobre 2018, di Alberto Battaglia

Le medie imprese quotate sul listino italiano hanno performato meglio delle controparti europee negli ultimi 10 anni: è quanto si legge nel rapporto “Italian Financial Markets, Industrial Trends and Investment Opportunities”, presentato da Equita Sim. I risultati, spiega la società “sono in forte contrasto rispetto all’attuale percezione dei media e degli investitori, i quali tendono a focalizzarsi sui problemi del settore finanziario o del debito pubblico”.

La ricerca rivela, in particolare, come le società non finanziarie di medie dimensioni abbiano realizzato una performance migliore rispetto alle 40 società italiane più grandi quotate (e presenti nel paniere FTSE MIB).

“Analizzando le performance dell’indice FTSE MID e dell’indice FTSE STAR rispetto all’indice EUROSTOXX 200 SMALL e all’indice RUSSELL 2000” comunica Equita, emerge come “l’indice STAR abbia sovraperformato le emittenti small caps europee del 5% all’anno negli ultimi 10 anni e le emittenti small caps statunitensi del 4% all’anno nello stesso periodo”.

Esaminando le performance di mercato, Equita ha individuato dieci società “campionesse” (con capitalizzazione superiore a 1 miliardo di euro) il cui ritorno annualizzato nell’ultimo decennio sia stato tra il 20% e il 30%. Questo gruppo, battezzato “Italian Champions”, comprende De Longhi, Reply, Brembo, Amplifon, Recordati, IMA, Diasorin, MARR, Banca Generali e Campari.

Si tratta di società che risultano “fortemente esposte alle esportazioni (più del 50% dei ricavi) e molto attive sul fronte M&A, ma la loro minor liquidità rispetto alle emittenti comparabili internazionali rimane una significativa barriera per gli investitori esteri”.

“In questo momento così sfidante per l’Italia vogliamo evidenziare le numerose opportunità presenti nel nostro paese”, ha dichiarato l’amministratore delegato di Equita Andrea Vismara, “avendo forti radici in Italia e conoscendo molto bene l’economia italiana e le società italiane, Equita è in grado di fornire una chiara visione delle opportunità che sono state trascurate nell’attuale contesto di mercato internazionale. Siamo felici di aver presentato tali opportunità agli investitori statunitensi e il feedback generale è stato positivo”.