Enti Locali in prima linea a Forum PA per un approccio integrato

13 Maggio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Il federalismo e i nuovi assetti istituzionali; le politiche sociali nei territori, la sicurezza e la necessità di innovative definizioni di cittadinanza. Ma soprattutto le sfide degli Enti Locali e Regionali alle prese con le nuove forme di governance e con la crisi economica globale per uscire dalla quale proprio i Poteri locali possono essere protagonisti nevralgici. Questioni al centro delle quotidiane attività dell’AICCRE che parteciperà quest’anno al FORUM PA, (la mostra convegno dell’innovazione nella PA e nei sistemi territoriali, che si svolgerà a Roma dal 17 al 20 maggio). “Un appuntamento importante per un proficuo confronto con tutte le Istituzioni e Organizzazioni che si occupano di Pubblica Amministrazione. L’approccio integrato della Manifestazione che si avvale dell’incontro tra soggettività locali e nazionali è di particolare interesse per l’AICCRE”, ha commentato Emilio Verrengia, Segretario generale aggiunto dell’Associazione. L’Associazione è particolarmente attenta al tema dell’innovazione nella PA: L’AICCRE, infatti, ha organizzato EISCO 2008 e promuoverà EISCO 2010: una piattaforma di discussione per aiutare coloro che elaborano le politiche e le varie reti dei diversi Paesi e territori europei al fine di attuare l’Agenda Digitale Locale. L’AICCRE si avvale anche di una sezione ‘sociale’ che contempla soprattutto la concertazione di politiche in tema di immigrazione e fenomeni collegati: tratta di esseri umani, sicurezza, giustizia minorile. Lo strumento peculiare delle politiche dell’AICCRE è quella del gemellaggio: l’incontro di due o più Enti che proclamano di associarsi permanentemente per agire insieme nella prospettiva e a favore di una Federazione europea costruita dalla base, per confrontare i loro problemi e le loro esperienze e per sviluppare fra di loro i vincoli di amicizia e di concreta solidarietà, sul piano economico, sociale e culturale.