Eni incassa valanga di buy dagli analisti grazie al caro petrolio

4 Febbraio 2022, di Mariangela Tessa

Sono orientate al bello le previsioni degli analisti sul titolo ENI che beneficia del rialzo dei prezzi del petrolio, in attesa della diffusione del bilancio 2021. Tra alti e bassi, le quotazioni delle azioni del cane a sei zampe hanno segnato un aumento del 7%, che portano a +57% i guadagni annuali. Al momento, il titolo si muove sopra i 13 euro, sotto il target price a dodici mesi fisato dagli analisti che coprono il titolo (14,63 euro).

Eni, gli ultimi giudizi degli analisti

Tra i più positivi, gli analisti di Berenberg e Jefferies che, con un giudizio buy, hanno fissato il prezzo obiettivo a 16 euro. Sempre buy la raccomandazione di acquisto che arriva da Equita, che fissa a 15 euro il target price. Stesso livello deciso da Oddo, che invece sul titolo hanno un rating neutrale. Un target price a 14,50 euro è invece calcolato da Bernestein (market perform), SoCGen (buy), Intesa SanPaolo (add), Banca Akros (buy).

Tra i fattori che hanno alimentato la crescita delle quotazioni, l’andamento del prezzo del greggio con Wti di riferimento che si muove intorno agli 88 dollari, un dollaro sotto le quotazioni del Brent. L’Opec+, che riunisce i paesi produttori membri dello storico cartello e i paesi indipendenti guidati dalla Russia, ha deciso di aumentare di ulteriori 400.000 barili i livelli di produzione giornalieri a marzo. La prossima riunione dell’Opec+ per decidere i livelli di produzione si terrà il 2 marzo prossimo.

Calendario delle trimestrali e del dividendo

Cresce intanto l’attesa per il bilancio annuale: il 17 febbraio 2022 si riunirà il consiglio di amministrazione per l’approvazione dei risultati preliminari del 2021 e della previsione dell’ammontare del dividendo 2022 (relativo all’esercizio 2021). Il comunicato stampa sarà diffuso il giorno seguente.

Il 17 marzo 2022, ENI approverà il bilancio 2021 e la proposta del dividendo che, stando a quanto hanno anticipato i vertici Eni, prevede il saldo sul dividendo 2022 (relativo all’esercizio 2021) il 23 maggio 2022, che sarà messo in pagamento il 25 maggio; l’acconto del dividendo 2023 (relativo all’esercizio 2022) sarà assegnato il 19 settembre 2022 e sarà messo in pagamento il 21 settembre.