ENERGIA, WSJ: UE VUOLE ROMPERE MONOPOLI MERCATO

17 Settembre 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – Roma, 17 set – “L’ Unione europea punta a rompere i blocchi che frenano il mercato energetico”. E’ quanto scrive il Wall Street Journal che dà spazio ad una notizia di notevole interesse per i “titani dell’energia” europei, tra cui l’italiana Eni. Il quotidiano economico annuncia che “mercoledì sarà presentata una proposta di legge che punta a rendere il mercato energetico più competitivo e meno soggetto al controllo dei monopoli nazionali. Inoltre – aggiunge l’ articolo – sono stati promessi chiarimenti con alcuni dei più importanti Paesi Ue. L’elevato costo dell’energia, la prospettiva di un’espansione nei mercati europei del monopolio russo del gas Gazprom e l’azione sempre più aggressiva dell’ Autorità regolatrice dalla Commissione europea hanno contribuito a far avanzare il dibattito su questo argomento ed ora, promettono gli analisti, il pacchetto di misure che sarà presentato darà vita a significativi cambiamenti che avranno ripercussioni sulle compagnie energetiche”. “La Commissione, il braccio esecutivo dell’Unione europea – sottolinea il quotidiano statunitense -, ha sottolineato a più riprese che la nuova legislazione dovrà includere misure drastiche: rompere compagnie come Electricitè de France per permettere un più alto grado di competizione, all’interno di un mercato unico”.