Energia: Coldiretti, da quella pulita reddito e lavoro

16 Giugno 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – La “green economy” può creare concrete opportunità economiche alle imprese italiane e nuove opportunità di lavoro con investimenti innovativi per sostenere la produzione di energia pulita necessaria per lo sviluppo in modo compatibile con l’ambiente. E’ quanto afferma la Coldiretti nel sottolineare che la prima energia elettrica ottenuta da fonti rinnovabili realizzate al cento per cento nei campi italiani con l’unico progetto Made in Italy “dal seme alla lampadina” di interesse nazionale sarà al centro della sesta edizione del Forum internazionale “Green economy” organizzato da Coldiretti e Studio Ambrosetti con la presenza del Ministro delle Politiche Agricole Giancarlo Galan Venerdì 18 Giugno 2010 dalle ore10,00 a Venezia – Palazzo Ca’ Corner – San Marco 2662. Dopo il disastro ambientale causato dalla marea nera e il richiamo del presidente degli Stati Uniti Barack Obama, l’Italia si pone all’avanguardia nella produzione di energia pulita con la prima filiera agro energetica italiana che vede come promotori la Coldiretti, Consorzi Agrari d’Italia e il gruppo Maccaferri. I lavori del Forum sono aperti dal presidente della Regione Veneto Luca Zaia e conclusi dal Presidente della Coldiretti Sergio Marini. Partecipano tra gli altri Ermete Realacci, responsabile Green Economy del Partito Democratico, Gianni Silvestrini, direttore scientifico Kyoto Club, Francesco Starace, presidente Enel Green Power, Rodolfo Ortolani, Direttore Unicredit Banca, Peter Johnston, Task force su ICT per una Economia Verde, European Policy Centre, Giovanni Vincenzo Fracastoro, vice direttore del Dipartimento di Energetica del Politecnico di Torino Andrea Quaranta, Studio legale ambientale “Natura Giuridica”, Riccardo Valentini, direttore Divisione cambiamenti climatici e impatti nell’agricoltura, foreste ed ecosistemi del Centro Euro-mediterraneo per i cambiamenti climatici, Silvio Gentile, amministratore delegato Green Utility, Giuseppe Liso, Presidente Area Group, Pierluigi Guarise, Consorzi Agrari d’Italia, Gaetano Maccaferri, Gruppo Maccaferri.