Enel presenta piano industriale 2010 2014

18 Marzo 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Enel conferma gli obiettivi del 2010 con lo scopo di raggiungere, nel nel 2014 un ebitda di 19 miliardi di euro ed un e debito ridotto a 39 miliardi. Lo si legge nel piano industriale 2010-2014 approvato,ieri in serata dal Consiglio di Amministrazione. Per il 2010 vengono confermati tutti i target del precedente piano industriale, nonostante il contesto economico generale più sfavorevole di quanto a suo tempo si stimava ossi Ebitda a 16 miliardi di euro; utile netto consolidato ordinario a 4 miliardi di euro; debito netto consolidato a 45 miliardi di euro. Per il 2011 Enel prevede Ebitda a 16 miliardi di euro; utile netto consolidato ordinario a 4,1 miliardi di euro; debito netto consolidato a 44,5 miliardi di euro. Per il 2014 Enel prevede Ebitda a 19 miliardi di euro; utile netto consolidato ordinario a 5,4 miliardi di euro; debito netto consolidato a 39 miliardi di euro.