Enel definisce forchetta di prezzo capitale economico di EGP

15 Ottobre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Enel S.p.A. informa di avere individuato l’intervallo di valorizzazione indicativa (c.d. “forchetta di prezzo”) del capitale economico di Enel Green Power S.p.A. (“EGP”), al fine di consentire la raccolta delle manifestazioni di interesse da parte degli investitori istituzionali nell’ambito dell’offerta globale di vendita di azioni EGP finalizzata alla relativa quotazione su mercati regolamentati in Italia ed in Spagna. Lo si legge in una nota. La forchetta di prezzo è stata fissata tra un minimo di 9 miliardi di euro ed un massimo di 10,5 miliardi di euro (pari ad un minimo non vincolante di 1,80 euro per azione e ad un massimo vincolante di 2,10 euro per azione, quest’ultimo pari al prezzo massimo di collocamento). Il prezzo finale a cui verranno collocate le azioni di EGP – che non potrà essere superiore al prezzo massimo di collocamento sopra indicato e risulterà identico sia per l’offerta pubblica che per l’offerta istituzionale – sarà determinato da Enel sentiti i Global Coordinator ed i Joint Bookrunner al termine del periodo di offerta tenendo conto, tra l’altro, delle condizioni dei mercati finanziari in Italia e all’estero, della quantità e qualità delle manifestazioni di interesse ricevute dagli investitori istituzionali, nonché della quantità della domanda ricevuta nell’ambito dell’offerta pubblica.