ENEL: 2 MILIARDI SULLE RETI IN ROMANIA

29 Maggio 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – Bucarest, 29 mag – L’amministratore delegato dell’Enel, Fulvio Conti, ha incontrato oggi a Bucarest il primo ministro romeno Calin Popescu-Tariceanu, il ministro dell’Economia e delle Finanze, Varujan Vosganian, e il presidente di AVAS Teodor Atanasiu. Nel corso degli incontri, Conti ha ribadito l’impegno dell’Enel ad effettuare investimenti di lungo termine in Romania. Tra questi, il closing dell’acquisizione della rete di distribuzione Electrica Muntenia Sud, previsto a breve, e la partecipazione alle prossime gare per la costruzione delle centrali termoelettriche di Braila e Doicesti e per il completamento dell’impianto termonucleare di Cernavoda. “Enel è pronta – ha detto Conti – a collaborare per lo sviluppo ulteriore del sistema elettrico romeno. Enel è già impegnata ad investire 820 milioni di euro per completare l’acquisizione di Electrica Muntenia Sud, prevista nei prossimi giorni. Abbiamo in programma investimenti per ulteriori 2 miliardi nella distribuzione nei prossimi 15 anni; di questi, un miliardo è destinato a Enel Electrica Banat e a Enel Electrica Dobrogea, mentre il miliardo rimanente è destinato ad ammodernare la rete e a migliorare la qualità del servizio di Electrica Muntenia Sud. Abbiamo inoltre avanzato un’offerta per Braila, siamo interessati a sviluppare l’impianto nucleare di Cernavoda e vogliamo crescere anche nelle rinnovabili, in particolare nel settore eolico. I nostri piani di crescita, nella distribuzione e nella generazione, contribuiranno a fare della Romania un hub energetico regionale, riducendone la dipendenza dall’import di combustibili, introducendo un mix di combustibili più bilanciato, ed aumentando l’efficienza della generazione”.