Elezioni Usa: gli 11 stati che saranno decisivi

10 Giugno 2016, di Mariangela Tessa

NEW YORK (WSI) – A pochi giorni dalla nomination di Hillary Clinton come candidato democratico ufficialmente in corsa per la Casa Bianca, gli analisti politici sembrano abbastanza convinti che la maggioranza degli americani si affiderà al candidato del partito che ha votato quattro anni fa.

Tuttavia secondo il sito Politico, ad oggi sono undici i cosiddetti “swing States”, in pratica gli Stati in bilico, in cui si giocherà il risultato delle elezioni americane, che si terranno l’8 novembre. Si tratta del Colorado, Florida, Iowa, Michigan, Nevada, New Hampshire, Ohio, North Carolina, Pennsylvania, Virginia, Wisconsin.

Va tenuto presente che uno dei fattori cruciali, che sposterà l’ago della bilancia da una parte o dall’altra, è il cambiamento demografico. In generale Trump continua a essere forte tra gli elettori bianchi. Ma i bianchi stanno diminuendo: sembra che 3 elettori su 10 chiamati alle urne il prossimo novembre non lo saranno.

Al momento, Clinton è in  vantaggio negli stati in cui sono presenti molte minoranze. Tra questi Nevada, Florida e Colorado la maggioranza sono latinos. In North Carolina e Virginia sono afroamericani.

Mentre Trump trionfa in Arizona, Texas e Georgia.

Anche se implicitamente era chiaro da mesi, ieri il presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha deciso di rendere ufficiale il suo endorsement a Hillary Clinton. E lo ha fatto con un video pubblicato sul sito della candidata democratica alle presidenziali di novembre.

“Sono con lei. Sono pronto e non vedo l’ora di uscire là fuori e fare campagna elettorale con Hillary”, ha detto Obama. “So quanto sia difficile fare il presidente degli Stati Uniti, per questo credo che Hillary Clinton sia la persona giusta”, continua il presidente nel video pubblicato poco dopo l’incontro alla Casa Bianca con Bernie Sanders. “Non credo ci sia una persona migliore di lei per questo lavoro” ha aggiunto sostenendo che “ha il coraggio, la compassione e il cuore per portare a termine le cose”.

Obama e Clinton cominceranno a fare campagna elettorale insieme dalla prossima settimana, da mercoledì 15 giugno, quando andranno in Wisconsin. Per ora è questo l’unico evento in programma, anche se il portavoce della Casa Bianca, Josh Earnest, ha fatto sapere che in futuro ce ne saranno altri. int4