Elezioni Usa, Biden e O’Rourke in corsa per sfidare Trump

14 Marzo 2019, di Livia Liberatore

Beto O’Rourke ha annunciato che scenderà in campo nella corsa per le primarie dei democratici statunitensi e per provare a prendere il posto di Donald Trump alle elezioni Usa del 2020. Nelle ultime ore O’Rourke ha annunciato la trasferta in Iowa – lo Stato che apre la stagione delle primarie presidenziali. Il 46enne texano è diventato noto dopo il testa a testa con il senatore Ted Cruz nel 2018 e la sconfitta alle primarie per uno scarto di 3 punti percentuali, un successo in uno stato storicamente repubblicano come il Texas.

Il video del suo discorso dello scorso anno in cui difendeva i giocatori di football che si inginocchiavano durante l’inno per protestare contro le condizioni degli afroamericani è stato condiviso da milioni di persone. Il suo stile viene considerato l’opposto di quello di Donald Trump.

O’Rourke si aggiunge agli altri candidati dem, da Kamala Harris a Cory Booker, da Bernie Sanders a Elizabeth Warren. Ancora deve arrivare invece la conferma ufficiale della corsa di Joe Biden, ex senatore e vicepresidente degli Stati Uniti sotto l’amministrazione Obama. La sua candidatura sembra però certa dopo che a febbraio ha detto al Wall Street Journal che il principale ostacolo alla sua candidatura era il timore di coinvolgere la famiglia in un’altra avventura politica estenuante.

Nei sondaggi Biden è in testa con largo margine: il 27% degli elettori del caucus, che lo sceglierebbero come il candidato dei democratici alle elezioni Usa, contro il 25% di Bernie Sanders. Nel sondaggio d’opinione Reuters/Ipsos sulle elezioni Usa che ha analizzato un campione di 38.196 persone in 37 stati Usa, Biden ha ottenuto il 29 per cento delle preferenze, seguito dal neo rieletto senatore del Vermont ed ex candidato alle presidenziali 2016 Bernie Sanders che si è fermato invece al 22 per cento.