Elezioni mid-term e attese Fomc sostengono sentiment a Wall Street

3 Novembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Tutti positivi in chiusura i principali indici della borsa più grande del mondo, in una sessione dominata da una certa euforia per l’esito delle elezioni del mid-term e della riunione del Fomc, iniziata proprio ieri sera. Tutto da copione per quanto riguarda l’esito delle elezioni: ai Repubblicani è andata la Camera, mentre il Senato resta ai democratici anche se l’opposizione ha fatto qualche passo in avanti. Dunque il partito del Presidente Barack Obama mantiene la maggioranza, anche se non ampia come sperato. Tra l’altro Obama dovrà ora fare i conti con il cosiddetto Tea Party, un movimento sempre più agguerrito in difesa della classe media. Sale invece l’attesa per l’esito del Fomc, che questa sera deciderà in materia di tassi e, soprattutto, di quantitative easing. Gli analisti scommettono su un programma di acquisto di bond da 100 mln di dollari al mese per circa sei mesi. Il Dow Jones ha terminato con un guadagno dello 0,58% a 11.188 punti, l’S&P500 dello 0,78% a 1.193 punti, il Nasdaq dell’1,14% a 2.533 punti.