Elezioni Italia, Bannon: “l’euro non sopravviverà”

7 Marzo 2018, di Alessandra Caparello

Il sogno di Steve Bannon grazie all’Italia è diventato realtà. L’ex stratega di Donald Trump guarda al nostro paese come ottimo incubatore per le tendenze conservatrici che alla fine si diffondono in tutto il mondo.

Il pensiero di Bannon è al fascismo. Nel corso degli anni si è assistito all’ascesa sul palcoscenico mondiale del primo vero leader televisivo, il primo ministro Silvio Berlusconi, seguito nel 2013 dal Movimento Cinque Stelle fondato da un comico Beppe Grillo che oggi dopo il voto del 4 marzo è diventato primo partito raccogliendo il maggior numero dei consensi. Più della metà del parlamento è ora nelle mani di gruppi populisti: il Partito democratico ha ricevuto meno del 19% dei voti, il peggiore risultato della sua storia mentre nel centro-destra, Forza Italia ha ricevuto circa il 14% dei voti, il peggiore nella storia politica del suo leader Silvio Berlusconi.

In tutto questo la Lega Nord è stata la pioniera della retorica anti-immigrazione inizialmente rivolta ai meridionali. E  come scrive il sito Quartz.com, nell’ultimo decennio il neofascismo si è insinuato nella politica italiana. Negli anni Venti del Novecento, il leader fascista Benito Mussolini salì al potere promettendo di far rivivere il passato splendore dell antica Roma. Negli anni’ 90, Berlusconi prometteva di sostituire una burocrazia corrotta con fascino e ricchezza fino alle ultime elezioni politiche in cui gli elettori italiani hanno cercato una soluzione immediata alla loro crisi: un nuovo feroce populismo che raccoglie i cittadini contro le minacce esterne e respinge lo status quo politico. Gli elettori della Lega Nord hanno dato il loro sostegno, mentre gli elettori del Movimento Cinque Stelle hanno abbracciato un governo che ha promesso vaghi cambiamenti sistemici.

E il sogno di Steve Bannon si è realizzato proprio in Italia con la vincita del populismo anti-estabilishment e della xenofobia. Nel corso poi di un’intervista a La Stampa lo stesso Bannon predice il futuro dell’Ue:

“Per vedere il futuro dell’Ue bisogna guardare al voto italiano. Salvini lo ha detto: l’Euro non sopravviverà. Tutto è nelle mani dei cittadini. E l’onda populista è solo all’inizio, perché la Storia è dalla nostra parte”.