Egenera usa i moduli di memoria Aspen(R) di Micron per ridurre il consumo energetico dei server

13 Maggio 2008, di Redazione Wall Street Italia

Micron Technology, Inc. (NYSE : MU) ha annunciato quest’oggi che Egenera Inc., un’impresa leader di portata globale in quanto a soluzioni per la virtualizzazione di infrastrutture, ha incorporato nella progettazione delle proprie piattaforme Egenera® BladeFrame® la linea di prodotti per la memoria a basso consumo energetico Aspen onde ridurre il dispendio energetico dei propri centri dati. Egenera ha registrato una riduzione del consumo energetico dei server fino al 17 percento grazie all’impiego nelle proprie piattaforme dei moduli di memoria DDR2 a 1,5 volt basati su 1 Gb Aspen di Micron. I motivi principali che inducono direttori e responsabili informatici a cercare di creare dei server più efficienti sotto il profilo del consumo energetico presso i centri dati sono tre: raggiungimento, o raggiungimento imminente, della capacità massima della propria infrastruttura di alimentazione di ingresso; inasprimento dei controlli relativamente alla produzione di anidride carbonica (il cosiddetto “carbon footprint”); aumento vertiginoso delle bollette dell’elettricità. Uno dei modi in cui le aziende stanno cercando di contenere il consumo energetico dei centri dati consiste nell’implementazione di software di virtualizzazione che consente di ridurre il numero totale dei server fisici presso i centri dati. La virtualizzazione, tuttavia, implica la necessità di accrescimento della performance della tecnologia per l’hardware, in termini specifici della memoria, il che può imporre dei limiti rispetto al numero di ambienti virtuali eseguibili in una data piattaforma hardware. “Tutto funziona meglio con più memoria” ha asserito Dick Csaplar, responsabile prodotto senior presso Egenera. “L’aggiunta di memoria per l’accrescimento della performance dei nostri sistemi è accompagnata però da un aumento del consumo energetico. È questo il motivo per cui abbiamo deciso di adottare le memorie a bassa tensione Aspen di Micron.” Nel sistema BladeFrame è incorporata l’architettura brevettata PAN (Processing Area Network) di Egenera, che abbina i moduli stateless e senza disco Processing Blade™ (pBlade) al software di virtualizzazione Egenera® PAN Manager™ per ridurre drasticamente la complessità dei centri dati per mezzo di un’infrastruttura agile e ad elevata disponibilità. Diversamente da molti altri bladed server, i moduli Egenera pBlade™ contengono solo i processori e la memoria permettendo in tal modo ai clienti di sviluppare degli ambienti flessibili e rapidamente scalabili. Onde contenere il consumo energetico, Egenera ha incorporato i moduli di memoria DDR2 basati su 1 Gb e a bassa tensione Aspen di Micron nelle configurazioni del modulo pBlade a due processori basandosi sulla tecnologia per microprocessori x86 Intel® Xeon™. Le configurazioni di memoria del modulo pBlade di Egenera spaziano da 4 gigabyte (GB) a 96 GB in una configurazione 1U. “Stiamo attualmente migrando tutti i nostri server blade basati su FD-DIMM alla memoria a basso consumo energetico di Micron quale caratteristica standard per tutti i nostri sistemi” ha aggiunto Csaplar. Non scordatevi la memoria – Design per memoria a basso consumo energetico per i server dei centri dati “La tendenza digitale relativamente ai servizi bancari, all’effettuazione di acquisti e alla ricerca di informazioni online continua a dilagare in tutto il mondo con conseguente innalzamento delle esigenze sotto il profilo tecnologico. Per quanto concerne la memoria, una tecnologia che comporta sempre un dispendio energetico e che sta crescendo a un tasso esponenziale nei sistemi server d’oggigiorno, l’interesse nei confronti di design più efficienti in termini di consumo energetico è più vivo che mai” ha affermato Bill Lauer, Direttore senior del reparto Marketing presso Micron. Si stima che la memoria rappresenta approssimativamente il 15 percento del fabbisogno energetico dei sistemi server attuali, una percentuale che si ritiene sia destinata ad aumentare ulteriormente alla luce dell’aumento dei requisiti di memoria dovuto alla virtualizzazione e ai processori multi-core. La linea di memorie a basso consumo energetico Aspen di Micron è stata progettata ai fini della riduzione del dispendio energetico dei server dei centri dati. Implementando le memorie Aspen di Micron, i centri dati potrebbero ridurre il consumo energetico della memoria fino al 60 percento. La tecnologia per la memoria DDR3 standard di prossima generazione funziona a 1,5 volt, mentre la memoria DDR2 standard funziona a 1,8 volt. Grazie alla linea di moduli di memoria a basso consumo energetico Aspen di Micron, i produttori di server possono selezionare la soluzione che meglio risponde alle loro esigenze progettuali, sia che scelgano di implementare la memoria più comunemente adottata DDR2 a bassa tensione, sia che optino invece per la memoria di prossima generazione DDR3. Il portafoglio di memorie Aspen di Micron comprende: Moduli per server DDR3 a 1,35 volt (DIMM registrati), disponibili in densità di fino a 4 GB utilizzando chip basati su 1 Gb. La memoria DDR3 a bassa tensione Aspen di Micron consuma il 21 percento in meno di elettricità rispetto ai moduli di memoria DDR3 standard basati su 1 Gb a 1,5 volt. Al momento Micron sta accettando ordini di campioni dei propri moduli di memoria per server DDR3 a bassa tensione, mentre la produzione di massa dovrebbe essere avviata nel quarto trimestre del 2008. Moduli di memoria per server DDR2 a 1,5 volt (DIMM interamente bufferizzati), disponibili in densità fino a 8 GB utilizzando chip basati su 2 Gb e fino a 4 GB utilizzando chip basati su 1 Gb. I moduli di memoria DDR2 basati su 2 Gb Aspen di Micron possono permettere una riduzione del consumo energetico del 58 percento rispetto ai moduli di memoria DDR2 standard da 8 GB basati su 1 Gb a 1,8 volt, grazie all’impiego di componenti a maggior densità con conseguente riduzione della tensione e del fabbisogno energetico. I moduli DDR2 basati su 1 Gb Aspen di Micron possono consentire una riduzione del consumo energetico del 20 percento rispetto alla memoria DDR2 da 4 GB basata su 1 Gb a 1,8 volt. I moduli di memoria per server DDR2 basati su 2 Gb di Micron sono attualmente in fase di campionamento e la produzione di massa dovrebbe essere avviata nel terzo trimestre del 2008. I moduli di memoria DDR2 basati su 1 Gb a 1,5 volt Aspen di Micron sono attualmente incorporati nella produzione di sistemi server per centri dati. Ulteriori informazioni sulla linea di moduli di memoria a basso consumo energetico Aspen di Micron, compresi un libro bianco, uno studio di casistica e note sulla tecnologia d’implementazione, sono rinvenibili nel sito Web della società all’indirizzo www.micron.com/aspen. Si invitano inoltre i lettori ad accedere al calcolatore del consumo energetico dei centri dati della Micron per stimare i benefici in termini di costi derivati dall’impiego dei moduli Aspen di Micron all’indirizzo www.serverenergysaver.com. Informazioni di carattere generale su Micron Micron Technology, Inc. è uno dei maggior fornitori del mondo di soluzioni avanzate per semiconduttori. Per mezzo delle sue operazioni di portata globale, Micron produce e vende moduli di memoria DRAM e di memoria flash NAND, sensori di immagini CMOS e altri componenti per semiconduttori, nonché moduli di memoria per l’uso in prodotti d’avanguardia per il settore IT, per i consumatori, il networking e la telefonia mobile. Le azioni ordinarie di Micron sono quotate presso la Borsa valori di New York (NYSE) sotto il simbolo MU. Per ulteriori informazioni sul conto di Micron Technology Inc., si prega di visitarne il sito Web all’indirizzo www.micron.com. Il presente comunicato stampa contiene dichiarazioni avente carattere lungimirante in merito alla produzione dei nuovi moduli di memoria di Micron DDR2 e DDR3 Aspen. Gli eventi o risultati effettivi potrebbero discostarsi sostanzialmente da quelli contenuti nelle suddette dichiarazioni lungimiranti. Si prega di fare riferimento ai documenti depositati dalla società su base consolidata e a scadenza periodica presso la Commissione statunitense preposta al controllo della Borsa e delle società (Securities and Exchange Commission, SEC) e in termini specifici al Modulo 10-K e al Modulo 10-Q depositati più di recente. I suddetti documenti contengono e identificano alcuni fattori importanti che potrebbero dare adito a delle divergenze sostanziali tra i risultati effettivamente conseguiti dalla società su base consolidata e quelli contenuti invece nelle dichiarazioni aventi carattere lungimirante (si veda la Sezione Determinati fattori). Sebbene la società ritenga che le aspettative espresse nelle dichiarazioni aventi carattere lungimirante in oggetto siano ragionevoli, essa non può garantire i risultati, i livelli di attività, la performance o i progressi futuri. La società non si assume alcun obbligo di aggiornare le suddette dichiarazioni aventi carattere lungimirante in un momento successivo alla data del presente comunicato stampa per conformarle ai risultati effettivi. Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l’unico giuridicamente valido.

Micron Technology, Inc.Kirstin Bordner, [email protected]