Edison, forte richiesta per sottoscrizione prestito obbligazionario

10 Marzo 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Edison ha chiuso oggi, con una richiesta di 7 volte superiore (circa 4 miliardi), la sottoscrizione del prestito obbligazionario da 500 milioni di euro della durata di cinque anni, collocato esclusivamente presso investitori qualificati, con l’obiettivo di migliorare il costo dell’esposizione finanziaria della società. Le obbligazioni, che hanno un taglio unitario minimo di 50 mila euro e scadono il 17 marzo 2015, pagano una cedola lorda annua pari al 3,25% e sono state collocate a un prezzo di emissione pari a 99,70. Il tasso di rendimento lordo effettivo a scadenza è pari a 3,316%, corrispondente ad un rendimento di 85 punti base sopra il tasso di riferimento (mid-swap a 5 anni). Le obbligazioni sono regolate dalla legge inglese. La data di regolamento della sottoscrizione è stata fissata il 17 marzo 2010. Da tale data le obbligazioni saranno negoziate presso la Borsa del Lussemburgo, dove è stato registrato il prospetto informativo. “Questa operazione – ha sottolineato Umberto Quadrino, Amministratore Delegato di Edison in una nota – conferma ancora una volta la fiducia e l’apprezzamento del mercato per Edison. Queste nuove risorse ci consentiranno di proseguire ulteriormente con lo sviluppo del nostro piano di crescita secondo le linee già tracciate.” “Anche in questa occasione il mercato obbligazionario – ha commentato Marco Andreasi, CFO di Edison -ha risposto positivamente alla nostra proposta. I proventi derivati da questa emissione, che può vantare condizioni particolarmente vantaggiose, saranno utilizzati per ripagare il debito bancario in essere e per allungare la vita media dello stesso.” L’emissione si inserisce nell’ambito dell’Euro Medium Term Note Programme di 2 miliardi di euro, approvato dal Consiglio di Amministrazione nella riunione del 25 giugno scorso, di cui era già stato collocato a luglio 2009 un prestito obbligazionario da 700 milioni, come già comunicato al mercato. L’operazione di collocamento è stata curata da Banca IMI, BofA Merrill Lynch, BNP Paribas, Mediobanca, J.P.Morgan, Gruppo UniCredit in qualità di Joint Bookrunner. Il merito di credito di Edison è BBB+/on per Standard&Poor’s e BAA2/on per Moody’s.