Ecuador trasferisce metà riserve oro a Goldman Sachs. In cambio di liquidità

3 Giugno 2014, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – L’Ecuador ha deciso di trasferire più della metà delle sue riserve di oro a Goldman Sachs, in cambio di liquidità.

Stando a quanto riportato da Bloomberg, la banca centrale del paese ha reso noto che invierà 466.000 once di oro alla banca d’affari americana, per un valore corrente di $580 milioni. Lo stesso valore verrà restituito tra tre anni al paese.

In cambio, l’Ecuador riceverà “strumenti di alto livello di sicurezza e liquidità”.

“L’oro che non stava generando alcun rendimento nelle cassaforti, comportando anzi il sostenimento di costi per il suo immagazzinaggio, ora diventerà un asset produttivo che genererà profitti (si stima tra $16 milioni e $20 milioni nell’arco di tre anni)” – ha dichiarato la banca centrale in un comunicato – Questi interventi sul mercato dell’oro rappresentano l’inizio di una nuova e permanente strategia di partecipazione attiva della banca, attraverso gli acquisti, le vendite e le operazioni finanziarie, che contribuiranno alla creazione di nuove opportunità di investimenti”.