Incentivi auto 2021, rifinanziato l’Ecobonus anche per l’usato

22 Luglio 2021, di Alberto Battaglia

Con la conversione in legge del decreto Sostegni Bis, approvata al Senato il 22 luglio, sono pronti a diventare operativi i rifinanziamenti per gli incentivi ecobonus auto, che riguarderanno non solo le vetture nuove ma anche quelle usate – comprese diesel e benzina Euro 6.

Ecobonus, cosa prevedono i incentivi per l’auto

I nuovi fondi stanziati dal governo andranno a rimpinguare i bonus previsti per auto nuove e usate rispettivamente per 260 e 40 milioni di euro. Altri 50 milioni poi andranno a incentivare il rinnovamento dei veicoli commerciali leggeri.

Gli incentivi saranno suddivisi in tre fasce di emissioni e saranno più elevati per chi opterà per l’acquisto di un’auto che inquina di meno. L’ecobonus applicabile anche per le vetture nuove diesel e benzina (le cui emissioni siano comprese fra i 61-135 grammi di CO2 per Km) è stato quello più utilizzato finora essendosi esaurito già lo scorso 8 aprile – ad esso sono stati indirizzati 200 milioni di euro su 350 di rifinanziamento complessivo degli incentivi.

Difficilmente il ripristino degli incentivi durerà fino alla fine dell’anno come previsto dalla legge, ma più probabilmente finirà con l’andare in esaurimento prima del 31 dicembre. Secondo Quattroruote gli incentivi per l’acquisto di vetture che emettono fra i 61 e 135 grammi di CO2 per chilometro andranno a prosciugarsi entro tre mesi.

Un bonus più cospicuo sarà riconosciuto per coloro i quali, all’atto dell’acquisto del veicolo, faranno rottamare un mezzo immatricolato almeno dal gennaio 2011. Per ottenere il bonus previsto per le auto usate e per le auto nuove nella fascia 61-135 g/km, detta rottamazione sarà obbligatoria.

I requisiti di base per accedere al bonus prevedono che il beneficiario sia una persona fisica e che la vettura eventualmente rottamata sia intestata all’acquirente del nuovo veicolo o a un suo famigliare convivente da almeno 12 mesi secondo quanto risulta dallo stato di famiglia.

Per le auto nuove con rottamazione

  • Emissioni 0-20 g/km: bonus da 6.000 euro Ecobonus Stato (compresi gli accessori, ma escluse Iva, Ipt e messa su strada), 2.000 euro extrabonus Stato + 2.000 euro (+Iva) dealer; Bonus applicabile per vetture con prezzo di listino non superiore ai 50mila euro (compresi accessori ma escluse Iva, Ipt e messa su strada)
  • Emissioni 21-60 g/kg: 2.500 euro Ecobonus Stato + 2.000 euro extrabonus Stato + 2.000 euro (+Iva) dealer; Bonus applicabile per vetture con prezzo di listino non superiore ai 50mila euro (compresi accessori ma escluse Iva, Ipt e messa su strada)
  • Emissioni 61-135 g/km (per questa tipologia la rottamazione è obbligatoria per accedere al bonus): 1.500 euro Ecobonus Stato + 2.000 euro (+Iva) dealer; Bonus applicabile per vetture con prezzo di listino non superiore ai 40mila euro (compresi accessori ma escluse Iva, Ipt e messa su strada)

Per le auto nuove senza rottamazione

  • Emissioni 0-20 g/km: 4.000 euro Ecobonus Stato + 1.000 euro extrabonus Stato + 1.000 euro (+Iva) dealer; Bonus applicabile per vetture con prezzo di listino non superiore ai 50mila euro (compresi accessori ma escluse Iva, Ipt e messa su strada)
  • Emissioni 21-60 g/kg: 1.500 euro Ecobonus Stato + 1.000 euro extrabonus Stato + 1.000 euro (+Iva) dealer; Bonus applicabile per vetture con prezzo di listino non superiore ai 50mila euro (compresi accessori ma escluse Iva, Ipt e messa su strada)

Per le auto usate (solo con rottamazione)

L’incentivo si applica solo per le vetture il cui valore di mercato non superi i 25mila euro

  • Emissioni 0-60 g/km con rottamazione: 2.000 euro;
  • Emissioni 61-90 g/km con rottamazione: 1.000 euro;
  • Emissioni 91-160 g/km con rottamazione: 750 euro.