E’ un ‘contrarian indicator’ che a Goldman Sachs piaccia l’Italia?

13 Marzo 2014, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Gli analisti della prestigiosa, quanto discussa, banca d’affari americana Goldman Sachs hanno recentemente pubblicato un rapporto nel quale si sono pronunciati a favore del mercato azionario italiano: in particolare del comparto bancario.

Le ragioni – spiegano in GS – possono essere riconducibili a: 1) un miglioramento dei fondamentali economici strutturali; 2) la progressiva compressione del differenziale di rendimento sui titoli di stato decennali (risultante in minori costi per il servizio del debito); 3) le attese (forse eccesive?) per il piano di riforme annunciato dal Presidente del Consiglio Matteo Renzi.

Ma cosa piace agli analisti, nello specifico? (analisi di R. Arnheim)

>>>>>QUESTO ARTICOLO E’ RISERVATO A MONEY MANAGER E GESTORI DI FONDI. PER LA LETTURA E’ RICHIESTO L’ABBONAMENTO A INSIDER. Ci si puo’ abbonare in pochi secondi. Per 1 mese, costa solo 1.20 euro al giorno.

Gli utenti abbonati possono continuare a leggere l’articolo cliccando >>>[QUI]