E-MAIL: IL 95,3% E’ SPAZZATURA

24 Maggio 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – Roma, 24 mag – Nel primo trimestre di quest’anno, Retarus, lo specialista tedesco per la sicurezza della posta elettronica, ha inoltrato, in media, solo il 4,7 % di tutte le e-mail destinate ai clienti aziendali. Tutti gli altri messaggi erano spam, tentativi di phishing e virus. I singoli clienti registrano addirittura una triplicazione della presenza di spam nella loro posta elettronica. Nei suoi Centri di Elaborazione Dati, Retarus processa ogni giorno diversi milioni di messaggi per conto dei propri clienti. In questo modo ottiene, di prima mano, indicazioni rilevanti sulle tendenze degli attacchi di virus o di phishing e sulla diffusione delle mail di spam. Nel primo trimestre di quest’anno, il 95,3 percento di tutte le mail analizzate dai Centri di Elaborazione Dati sono risultate essere pura “spazzatura elettronica”. Viceversa, ciò significa appunto che solo il 4,7 percento (primo trimestre 2006: media del 7,2%) dei messaggi di posta elettronica sono stati effettivamente inoltrati come messaggi utili. Nell’aprile di quest’anno la situazione è leggermente migliorata: 6 % di e-mail utili contro il 7,4 dello scorso anno.