E-COMMERCE: NEL ’99 L’ITALIA TRIPLICA IL BUSINESS

6 Gennaio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Circa 2 mila 400 miliardi: a tanto ammonta il giro d’affari registrato in Italia, nel 1999, dal commercio elettronico, pari a oltre tre volte quello del 1998.

Indubbiamente si tratta ancora di una cifra molto bassa ma con una potenzialità di “crescita vertiginosa” che dovrebbe portarlo, secondo la Federcomin, la Federazione delle imprese delle comunicazioni e dell’informatica, aderente alla Confindustria, a 10 mila miliardi nel 2001.

Attualmente il giro d’affari nel mondo è di circa 55 mila miliardi con prospettive di crescita, entro il 2003, fino ad un milione di miliardi di lire.

A conferma delle previsioni della prima ora, è proprio il segmento business-to-business a presentare la dinamica più incisiva visto che è passato da circa 520 miliardi nel 1998 a mille 936 miliardi stimati per la fine del 1999, e ancora da verificare. E’ dunque da questo segmento che si attende il contributo più forte alla crescita.

Sempre nell’ambito dell’e-commerce si possono ricondurre i servizi finanziari on line che nel 1999 hanno regsitrato circa 30.000 conti.