Dove vanno i risparmi degli italiani?

di Mariangela Tessa
Pubblicato 15 Ottobre 2015 • Aggiornato 18 Ottobre 2015 16:26

NEW YORK (WSI) – Sono over 55 (39,8% dei richiedenti) gli italiani che all’inizio del secondo semestre del 2015 hanno preferito utilizzare i conti di deposito tra i vari strumenti bancari. È quanto emerge dall’ultima indagine di Osservatori sui Conti Correnti e sui Conti di Deposito elaborato da ConfrontaConti.it, il più importante comparatore online in Italia che fa capo al Gruppo MutuiOnline, Società quotata allo STAR di Borsa Italiana.

La stessa indagine rileva inoltre che l’importo depositato sui conti di deposito per il 25,7%% degli utenti è stato compreso tra i 20.000 e i 50.000€, in diminuzione rispetto al secondo semestre 2014, nel quale la percentuale registrata è stata del 36,7%. Inoltre, il 53,1 % degli italiani ha preferito un deposito di tipo non vincolato rispetto a quello vincolato (46,9%).

Dal punto di vista della durata, il 49,3% delle richieste di conti di deposito ha interessato un investimento compreso tra i 7 mesi e 1 anno e l’importo medio dei conti di deposito per età degli utenti si è attestato intorno ai 42.091 € per gli over 55, in diminuzione rispetto al secondo semestre 2014 (47.993 €). (mt)

Per quanto riguarda i conti correnti è emerso che gli italiani hanno utilizzato maggiormente i canali online (48,4% dei richiedenti) rispetto alle filiali (8,3% dei richiedenti) e che il saldo medio dei conti correnti all’inizio del secondo semestre del 2015 si è attestato a 12.503 €, ancora in aumento rispetto al secondo semestre 2014 (10.783€).

Infine, a livello di localizzazione geografica si sono confermati in linea generale i dati del secondo semestre del 2014 sia per quanto riguarda i conti di depositi (71,6%) sia per i conti correnti (68,3%) dove le richieste si focalizzano maggiormente nel Nord Italia.