Dividendi globali in crescita: toccato record storico nel 2019. Italia in gran velocità

17 Febbraio 2020, di Mariangela Tessa

Nuovo record storico per i dividendi globali, complice una crescita sostenuta degli utili, hanno registrato un record di oltre $ 1,4 mila miliardi nel 2019, in aumento del 3,5% rispetto all’anno precedente. Una buona buona notizia, dietro alla quale se ne nasconde un’altra non altrettanto piacevole: la crescita dei dividendi è rallentata, e anche in maniera significativa rispetto ai due anni precedenti, quando si sono visti aumenti del 10% (2018) e dell’8% (2017).

Le cifre, rese note dalla società di gestione patrimoniale Janus Henderson mostrano come, dietro la performance positiva dello scorso anno, si nascondono spicca il buon andamento di Nord America, del Giappone e in generale dei mercati emergenti. Mentre Europa e Asia sono rimaste indietro.

“Ad eccezione di alcuni settori specifici, il ritmo della crescita degli utili è rallentato in tutto il mondo nel 2019 poiché l’economia globale ha perso slancio”, ha dichiarato Ben Lofthouse, condirettore del fondo Janus Henderson Global Equity Income.

Le regioni più veloci

In particolare, negli Stati Uniti i pagamenti, grazie soprattutto alle banche., sono aumentati del 4,7% nel 2019, raggiungendo un record di $ 491 miliardi. In generale, secondo Janus Henderson, otto aziende statunitensi su 10 hanno aumentato i loro dividendi l’anno scorso. Una performance quasi doppia è stata registrata dai mercati emergenti, con un aumento del +10,2% in dollari, seguiti dal +8,4% del Giappone.

Segno meno invece per l‘Asia del Pacifico (escluso il Giappone), che ha registrato un calo dei dividendi dell’1,8% nel 2019. Peggio ancora in Europa, dove i dividendi hanno segnato un calo del 2%. In Europa l’Italia insieme ai Paesi Bassi è  il Paese europeo ad aver riportato la crescita maggiore dei dividendi, con una crescita del 6,0% e una crescita sottostante dell’8%.

I settori più generosi

Dal punto di vista settoriale, la crescita più sostenuta è attribuibile al settore petrolifero, dove i dividendi sono saliti del 10%, mentre nel settore delle telecomunicazioni le distribuzioni sono scese. In Europa l’Italia insieme ai Paesi Bassi e’ il Paese europeo ad aver riportato la crescita maggiore dei dividendi, con una crescita del 6,0% e unaa crescita sottostante dell’8%. A livello settoriale, si è registrato un incremento delle distribuzioni da parte delle società del settore trasporti e dei servizi di pubblica utilità, nel primo caso grazie all’acquisizione da parte di Atlantia della spagnola Abertis, nel secondo caso grazie al forte incremento di Enel e Terna.