Dichiarazione della DTCC per i media sui crediti default swap General Motors

5 Giugno 2009, di Redazione Wall Street Italia

In una dichiarazione volta a dissipare i timori sugli effetti che il ricorso alla dichiarazione di bancarotta da parte di General Motors Corporation (GM) potrebbe avere sul mercato e sull’esposizione dell’azienda al rischio correlato ai credit default swap (CDS), la Depository Trust & Clearing Corporation (DTCC) ha stimato che si prevede che il trasferimento netto di fondi tra venditori e acquirenti di strumenti di protezione contro l’indebitamento GM non sarà superiore ai 2,2 miliardi di dollari. Questa stima è basata su dati contenuti nel DTCC Trade Information Warehouse (Warehouse), l’unica infrastruttura centralizzata di elaborazione post-transazioni e archiviazione globale per i derivati su crediti nel mercato fuori-borsa (OTC). Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l’unico giuridicamente valido.

DTCCStuart Z. Goldstein, [email protected] Inosanto, [email protected]