DI PIETRO CONFERMA IL NO A VISCO

1 Giugno 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – Roma, 1 giu – “Il governo difende Visco, Di Pietro no” il titolo che apre la prima pagina dell’Unità. Il quotidiano intervista lo stesso ministro che ha presentato un ordine del giorno per il ritiro delle deleghe di Visco sulla Guardia di Finanza e che ribadisce che porterà avanti la sua decisione. Il leader dell’Idv chiede quindi al viceministro dell’Economia di “fare un passo indietro autonomamente”: “Credo che non ci sia alcun fatto penalmente rilevante ma certamente un problema di opportunità sussiste” e giudica quindi quello della rinuncia alla delega “un’assunzione di responsabilità istituzionale”. Di Pietro aggiunge che “non voteremo mai il documento Cdl” e assicura che “è più facile che domani non sorga il sole piuttosto che l’Italia dei Valori faccia cadere il governo Prodi”. Infine nota che il fatto che ci siano più documenti sul caso Visco da parte della maggioranza deve far riflettere: “Non è isolando noi che si risolve il problema, il tatticismo porta a un vicolo cieco”.