Debiti per andare in ferie: aumenta la cifra chiesta in prestito dagli italiani

6 Giugno 2018, di Livia Liberatore

Accumulare un debito per andare in vacanza. Nel 2017 lo hanno fatto in 110mila: tante sono state le domande di prestito personale che hanno censito i portali Facile.it e Prestiti.it. Secondo l’analisi dei due siti, la media della cifra che si chiede in prestito è di 4140 euro da rimborsare in tre anni. Significa rate di circa 115 euro al mese. Nel primo trimestre del 2018 l’importo richiesto è salito del 15,6%, raggiungendo quota 4.787 euro.

Ad essere aumentata è soprattutto la percentuale di richieste presentate dagli under 30, più che raddoppiata nel corso di un anno. Nel 2016 il 15,4% delle domande di prestito personale per la finalità “viaggi e vacanze” faceva capo a un giovane con meno di 30 anni, mentre nel 2017 la percentuale è salita al 32,8%”, secondo una nota diffusa dai due portali.

Visto che “per chiedere ed ottenere un prestito da una società del credito è fondamentale poter contare su una posizione lavorativa stabile o, in alternativa, su un garante”, commenta Andrea Bordigone, responsabile dei prestiti per Facile.it, il fatto che siano cresciute le richieste dagli under 30 è segno di “un generale miglioramento delle condizioni lavorative dei giovani”.

Le altre fasce che più richiedono prestiti per le vacanze sono persone con un’età compresa tra i 30 e i 39 anni (28,6%) e tra i 40 e 49 anni (22,7%). A presentare domanda è stato nel 75% dei casi un uomo. Lo stipendio medio dichiarato in fase di richiesta è di 1.518 euro. Il 77% di chi si rivolge agli istituti di credito è un dipendente privato a tempo indeterminato, il 12% un lavoratore autonomo o libero professionista.