Davos 2020: al via il World Economic Forum incentrato sull’ambiente

21 Gennaio 2020, di Alessandra Caparello

Trump, Merkel, Lagarde fino a Greta Thunberg: circa 3mila gli ospiti attesi alla 50esima edizione del World Economic Forum di Davos. Annunciato come “uno degli eventi più eco-sostenibili mai tenuti al mondo”, il Forum di Davos ha al centro dell’agenda l’ambiente. “Il mondo è in uno stato di emergenza e la finestra per agire si sta chiudendo rapidamente”, ha dichiarato l’economista 81enne Klaus Schwab, fondatore del forum.

Forum di Davos: al centro gli investimenti green

Favorire la transizione del capitalismo verso modelli sostenibili, all’insegna dei criteri “Esg” è il leitmotiv degli incontri e delle discussioni che si terranno per quattro giorni tra le montagne svizzere.

Da Intesa SanPaolo all’Ue: azione comune sul fronte green

Tutti, chi più chi meno, si stanno muovendo verso questa direzione green. In Italia Intesa Sanpaolo ha annunciato nuovi investimenti in attività “verdi” da 50 miliardi nei prossimi anni.

“Nel nostro Paese possono essere attivati investimenti per 150 miliardi, degli oltre mille miliardi europei, sul fronte del green deal. Noi, come Intesa Sanpaolo, siamo disponibili a finanziare 50 miliardi e dimostrare che nel nostro Paese si torna a fare investimenti”.

Così pochi giorni fa il ceo di Intesa Sanpaolo, Carlo Messina. Poco tempo prima la Commissione europea ha alzato il velo sul maxi-progetto di investimenti green, istituendo un programma per spostare 100 miliardi di euro (110 miliardi di dollari) in investimenti per rendere l’economia più rispettosa dell’ambiente nei prossimi 10 anni.

Vogliamo raggiungere emissioni zero entro il 2050. Non possiamo fallire. Il piano per gli investimenti sostenibili adottato oggi dalla Commissione europea punta a mobilitare almeno mille miliardi di investimenti nei prossimi dieci anni e invia un chiaro segnale a tutti: “quando si fanno investimenti occorre pensare verde”.

Nessuno se lo sarebbe aspettato, c’è una maggiore consapevolezza e il cambiamento climatico è diventato un tema ‘caldo’. Ma da un altro punto di vista non è stato fatto nulla, le emissioni di Co2 non sono state ridotte ed è questo il nostro obiettivo”.

Così la giovane attivista Greta Thunberg durante un panel al Forum economico mondiale, promettendo che “questo è solo l’inizio” e ha auspicato che “si inizi ad ascoltare la scienza e si inizi a considerare la crisi per quello che è”.